FESTIVAL-homedesktop
FESTIVAL-home-phone

9

MAGGIO

11

MAGGIO

17

MAGGIO

18

MAGGIO

24

MAGGIO

26

MAGGIO

Dellaere

Sabato 11 maggio | ore 20.30

Teatro Fondazione Collegio San Carlo

La voce umana

Caterina Dellaere mezzosoprano
Carlo Emilio Tortarolo pianoforte

Paola Magnanini (1998): Saudade – Omaggio a La Voix Humaine (nuova commissione Modena contemporanea Festival)

Francis Poulenc (1899-1963): La voix humaine (rappresentazione semiscenica)

idea e allestimento scenico di Paola Brunello e Giulia Turconi

Una donna è sola nella sua stanza. Squilla il telefono: è lui, il suo amato. Inizia il più famoso dramma d’amore a distanza. Il colloquio telefonico, tanto interrotto quanto ripreso perché nessuno dei due amanti trova il coraggio di dire la parola definitiva, ci viene raccontato esclusivamente dal punto di vista della donna, mentre la presenza dell’amante all’altro capo del filo è suggerita solo dai silenzi e dalle pause nel fluire musicale.  ‘La voix humaine’ è una tragédie lyrique in atto unico in cui l’autore, Francis Poulenc, lascia nelle mani dell’unica interprete in scena ogni azione, lasciandoci una summa progenitrice del teatro della voce contemporaneo, apice dell’atto comunicativo in musica.

Caterina Dellaere. Nata nel 1997, consegue giovanissima la Laurea in Secondo Livello in canto con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli con il Soprano Rosanna Casucci. Ha perfezionato il repertorio lirico frequentando l’Accademia del Teatro Coccia di Novara con il Soprano Paoletta Marrocu e successivamente l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con il contralto Sara Mingardo. Dotata di voce estesa e versatile e di non comuni qualità interpretative, ha al suo attivo un repertorio che spazia dalla letteratura operistica a quella cameristica e sinfonica. Vincitrice del “Premio Nazionale delle Arti” per la sezione Canto lirico nell’edizione 2019, debutta nella Petite Messe Solennelle di G. Rossini, Scoiattolo ne Lo scoiattolo in gamba di N. Rota, Zita in Gianni Schicchi di G. Puccini, Clarina ne La cambiale di matrimonio di G. Rossini in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma. Nel 2022, presso la Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari, ha interpretato il ruolo di Charlotte nel Werther di J. Massenet diretta da Giampaolo Bisanti. È Mercedes nella Carmen di G. Bizet presso la Fondazione Arena di Verona sotto la direzione di Marco Armiliato nella stagione lirica 2022. Interpreta il ruolo di Leonarda nell’Aio nell’imbarazzo di G. Donizetti presso la Fondazione Donizetti di Bergamo. Nel 2023, presso il Teatro Comunale di Bologna, interpreta Adalgisa nella Norma di V. Bellini diretta da Pier Giorgio Morandi e Ragonde ne Le Comte Ory di G. Rossini diretta da Oksana Lyniv. Tra i prossimi impegni il ritorno nei panni di Mercedes nella Carmen di G. Bizet presso il Teatro Politeama Greco di Lecce, il debutto di Female Chorus in The Rape of Lucrezia di B. Britten presso la Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari. 

Carlo Emilio Tortarolo. Veneziano, ha debuttato come direttore d’orchestra nella stagione 2021 della Fondazione Teatro Coccia dirigendo ‘Traviata’ di Verdi e ‘Petite Messe Solennelle’ di Rossini. Ha approfondito il repertorio operistico con F. Lanzillotta, M. Beltrami e G. Andretta, quello contemporaneo con Peter Eötvös, Sandro Gorli e Marco Angius arricchendo la sua esperienza con la partecipazione alle edizioni di Biennale di Venezia e al progetto ‘Aqua’ promosso da Expo2015. Ha collaborato con Roma Sinfonietta, Orchestra Carlo Coccia, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Orchestra Regionale Filarmonica Veneta, Divertimento Ensemble, Dedalo Ensemble e UMZE Ensemble. Nel 2022 ha partecipato all’Académie Internationale de Mise en Scène de Théâtre Musical di T&M Nîmes (Francia) in qualità di assistente alla direzione e pianista.

Biglietteria


10,00 | 7,00 euro (ridotto fino a 27 anni e over 65 e per i possessori di abbonamenti e carnet Gioventù Musicale Modena)

I biglietti sono disponibili presso la biglietteria del Teatro Comunale Pavarotti-Freni e su Vivaticket.