IL PELLEGRINO DEL NULLA

Prima esecuzione assoluta 

Opera commissionata in occasione dei cento anni del delitto Matteotti

Opera vincitrice del bando SIAE Per Chi Crea 2023 

Musica di Riccardo Perugini

Libretto di Leonardo de Santis

Laura Zecchini soprano | Giacomo Pieracci basso

Coro Giovanile dell’Emilia-Romagna

Daniele Sconosciuto maestro del coro

Ensemble Forma Libera

Davide Moro violino

Michela Marchiana viola

Anna Freschi violoncello

Pierluca Cilli contrabbasso

Francesco Ottonello vibrafono

Matteo Montaldi marimba

Carlo Emilio Tortarolo direttore

Uno dei progetti più importanti della Stagione dei concerti 2023-2024 è la commissione di una nuova opera da camera, ispirata al centesimo anniversario dell’omicidio di Giacomo Matteotti. Il pellegrino del nulla si configura come un’opera lirica in due atti, scritta su libretto originale di Leonardo de Santis e composta dal giovane e pluripremiato compositore toscano Riccardo Perugini. Attraverso un’operazione di attualizzazione e universalizzazione l’opera Il pellegrino del nulla – una definizione che Gramsci diede dello stesso Matteotti – porta in scena una critica profonda all’impero dell’utilità e del merito e, al contempo, un inno alla diserzione impegnata nei confronti di qualunque sistema che faccia dell’esistenza umana uno strumento. L’opera ruota attorno al concetto di “canto”, sia come strumento di potere, sia come pura possibilità di liberazione. Ripercorrere la memoria del 1924 e la storia di un politico che ad alta voce non ebbe timore di denunciare le politiche fasciste non è solo vuoto esercizio, se attualizzato e reso universale, ma una potente restituzione artistica che parla di sottrazione dei diritti, protesta, lotta contro le disuguaglianze, speranza.


programma eseguito il 28.04.2024 presso l’Ex Cine-Teatro Arena 

Nell’ambito della stagione concertistica di Gioventù musicale Modena