Fare Musica per un futuro sostenibile

logo playlist 2030
Icons_01
Playlist2030 logo ob2
Playlist2030 logo ob3
Playlist2030 logo ob4
Playlist2030 logo ob5
Playlist2030 logo ob6
Playlist2030 logo ob7
Playlist2030 logo ob8
Playlist2030 logo ob*
Playlist2030 logo ob10
Playlist2030 logo ob11
Playlist2030 logo ob12
Playlist2030 logo ob13
Playlist2030 logo ob14
Playlist2030 logo ob15
Playlist2030 logo ob16
Playlist2030 logo ob17
Playlist2030 logo ob10
Ridurre le disuguaglianze

Ardesia

per flauto, violino, contrabbasso ed elettronica

Nel tessuto della composizione, l’ardesia diventa simbolo di un suono complesso, arricchito dalla stratificazione degli strumenti, ma unito e levigato dall’elettronica. Come la roccia che, pur plasmata da differenti strati, si presenta come un corpo solido grazie alla sua coesione interna, il suono si presenta come unico e compatto, anche se ricco di profonde complessità, che mantengono un loro carattere individuale.

Matteo Tundo è un compositore italiano, si occupa di musica sia acustica che elettroacustica. Il suo interesse primario nell’ambito compositivo è la percezione e la cognizione dell’evento sonoro, i meccanismi neurali che portano alla significazione del suono. Il suo lavoro è focalizzato sull’applicazione della neuroestetica nella composizione musicale. Dopo i primi studi chitarristici, si è dedicato totalmente alla composizione ed alle nuove tecnologie, studiando presso i conservatori di Firenze, Parma e Lugano e si è specializzato presso l’Accademia Santa Cecilia a Roma. Ha studiato, tra gli altri, composizione con Ivan Fedele, Giorgio Colombo Taccani, Javier Torres Maldonado, Nadir Vassena; musica elettronica con Marco Ligabue e Michelangelo Lupone ed ha seguito corsi di perfezionamento con Salvatore Sciarrino, Marco Stroppa, Yan Maresz, Beat Furrer, Franck Bedrossian ed altri. Sue composizioni sono state suonate in Italia, Germania, Portogallo, Francia, Spagna, Grecia, Svizzera, Austria, Stati Uniti, Iran, Korea, Giappone, Australia, Hong Kong ed ha partecipato in veste di compositore a rassegne internazionali. Sue composizioni sono state premiate o segnalate in concorsi internazionali. I suoi lavori sono pubblicati da Edizioni Sconfinarte e Stradivarius Edizioni. Dal 2020 insegna musica elettronica nei conservatori italiani.

Roberto Mercadini è nato a Cesena nel 1978. Nel 2015 ha interro o il lavoro informa co per dedicarsi esclusivamente all’attività teatrale di monologhista, autore e poeta, perseguita con passione sin dall’adolescenza. Si è definito poeta parlante, interessato al legame fra scrittura e oralità e a trovare mezzi alterna vi per la diffusione e la fruizione della poesia.  Ha scritto e interpretato più di venti monologhi, che spaziano dalla Bibbia ebraica all’origine della filosofia, dall’evoluzionismo alla felicità Dal 12 gennaio 2023 è ospite fisso della trasmissione Splendida cornice su Rai 3. Il 6 giugno 2023 viene pubblicato il quarto libro edito da Rizzoli, intitolato La donna che rise di Dio. E altre storie della Bibbia.